BANDO OCM VINO promozione Veneto 2020

BANDO VENETO OCM PROMOZIONE VINO 2020

VINO

BENEFICIARI

Tipologia

Sono ammessi all’agevolazione:

  • Le organizzazioni professionali che abbiano come scopo la promozione dei prodotti agricoli;
  • Le organizzazioni di produttori di vino;
  • Le associazioni di organizzazioni di produttori di vino;
  • Le organizzazioni interprofessionali;
  • I consorzi di tutela, le loro associazioni e federazione;
  • I produttori di vino;
  • I soggetti pubblici con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione di prodotti agricoli, nell’ambito di associazioni;
  • Le associazioni temporanee d’impresa e di scopo;
  • I consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative;
  • Le reti di impresa dei produttori.

Ubicazione geografica

Soggetti con sede operativa in Veneto.

PROGETTI AMMISSIBILI

Attività agevolabili

Progetti aventi ad oggetto la promozione delle seguenti categorie di vini:

  1. Vini a denominazione di origine protetta;
  2. Vini ad indicazione geografica protetta;
  3. Vini spumanti di qualità;
  4. Vini spumanti di qualità aromatici;
  5. Vini con l’indicazione della varietà

I progetti non possono riguardare esclusivamente i vini di cui alla lett. e) o i vini di cui alle lettere c) e d) senza indicazione geografica.

Le azioni ammissibili sono:

  1. Azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell’Unione, in particolare in termini di qualità, sicurezza alimentare o ambiente;
  2. Partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  3. Campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
  4. Studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione (max. 3% dell’importo complessivo del progetto).

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti spese:

  • consulenza di marketing;
  • test prodotti per expertise;
  • focus group per expertise;
  • panel per expertise;
  • vitto;
  • trasporto locale;
  • alloggio;
  • prodotto per degustazione e spedizione e sdoganamento;
  • selezione operatori;
  • viaggio;
  • catering e ospitalità;
  • affitto sala/area;
  • servizio organizzazione evento;
  • allestimento sala/spazio espositivo;
  • noleggio materiale di degustazione;
  • noleggio video, audio, elettrodomestici;
  • hostess (costo giornata/uomo);
  • sommelier (costo giornata/uomo);
  • interpretariato (costo giornata/uomo);
  • costi di promozione dell’evento;
  • progettazione grafica e produzione dei materiali informativi;
  • sito Internet;
  • progettazione grafica e produzione di app;
  • creazione di profili personalizzati su social network, gestione e social media advertising;
  • traduzione di testi;
  • redazione e pubblicazione di editoriali/pubbliredazionali;
  • realizzazione e diffusione di annunci pubblicitari a mezzo stampa, radio, internet e TV, cartellonistica e affissioni;
  • redazione e diffusione di comunicati stampa;
  • inserimento catalogo importatore/distributore;
  • produzione video;
  • acquisto liste indirizzi;
  • Brand ambassador fee;
  • spese agenzia di pubbliche relazioni;
  • spese per corsi di degustazione;
  • visita guidata in azienda;
  • costi di spedizione materiale promo pubblicitario;
  • quota di partecipazione eventi;
  • produzione e personalizzazione gadget;
  • servizio di segreteria organizzativa;
  • Spese soggetto terzo incaricato della valutazione dell’efficacia delle attività svolte e dei risultati conseguiti;
  • consulenza tecnica/legale/amministrativa.

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica e Intensità

Contributo a fondo perduto.

L’importo del contributo a valere sui fondi europei è pari al massimo al 60% delle spese sostenute per realizzare il progetto. Nel caso in cui il soggetto beneficiario usufruisca di ulteriore aiuto con fondi non comunitari, il contributo arriva ad un massimo del 30% delle spese sostenute, l’ammontare complessivo del contributo erogato con fondi europei e con l’integrazione nazionale o regionale non supera il 90% delle spese sostenute per realizzare il progetto.

Per i soggetti rientranti nella categoria delle medie o grandi imprese il contributo massimo richiedibile è pari al 5% del valore del fatturato globale.

Per i soggetti appartenenti alla categoria di micro e piccole imprese, il contributo massimo richiedibile è pari al 10% del valore del fatturato globale.

Contributo minimo  Euro
Per progetto (regionale o multi regionale) 50.000
Per paese 25.000
Per ogni singolo beneficiario e per paese 5.000
Contributo massimo per progetti regionali Euro
Per progetto 650.000
Per singolo beneficiario 325.000
Per i consorzi di tutela riconosciuti che sostengono almeno il 25% della spesa 650.000
Contributo massimo per progetti multiregionali Euro
Per progetto 400.000
Per progetto, se tra i beneficiari rientra un consorzio di tutela che sostiene almeno il 25% della spesa ammessa del progetto 1.000.000

 

Durata

I progetti hanno durata dal 1° aprile 2021 al 31 dicembre 2021 nel caso in cui i beneficiari chiedano il pagamento anticipato del contributo. Qualora i beneficiari non chiedano il pagamento anticipato del contributo, le attività di promozione sono effettuate dal 1° aprile 2021 al 30 agosto 2021.

OPERATIVITÀ

Scadenze

La richiesta va presentata entro il 15 novembre 2020

Durata stimata dell’istruttoria

Agea stipula i contratti con i soggetti beneficiari individuati dalle Autorità competenti entro il 31 marzo 2021 e le attività sono effettuate a decorrere dal 1° aprile 2021. Qualora i beneficiari del contributo non chiedano il pagamento anticipato, le attività sono effettuate entro il 30 agosto 2021. Qualora i beneficiari chiedano il pagamento anticipato, le attività sono effettuate entro il 31 dicembre 2021

Criteri di selezione / elementi premianti

I criteri di selezione sono i seguenti:

Criterio punti
Il soggetto proponente è nuovo beneficiario 20
Il progetto è rivolto ad un nuovo Paese terzo o a un nuovo mercato del Paese terzo. Fino a 20
Il soggetto proponente richiede una percentuale di contribuzione pubblica inferiore al 60%, come definita nell’avviso predisposto dal Ministero. Fino a 10
Il soggetto proponente è un Consorzio di tutela, – riconosciuto ai sensi dell’art. 41 della legge 12 dicembre 2016 n. 238 o una federazione o un’associazione di Consorzi di tutela Fino a 20
Il progetto riguarda esclusivamente vini a denominazione d’origine protetta e/o a indicazione geografica protetta 13
Il progetto è rivolto ad un mercato emergente Fino a 5
Il soggetto proponente produce e commercializza prevalentemente vini provenienti da uve di propria produzione o di propri associati Fino a 7
Il soggetto proponente presenta una forte componente aggregativa di piccole e/o micro imprese Fino a 5

A parità di punteggio viene data la preferenza ai progetti con punteggio più alto nei primi due criteri, in caso di ulteriore parità al soggetto con il legale rappresentante più giovane.

I soggetti proponenti:

– di cui alle lett. f), h), i) e j), per poter presentare domanda di contributo, devono avere una disponibilità di prodotto, pari almeno a 750 hl.

– di cui alle lett. h), i) e j), ciascun soggetto partecipante produttore di vino deve avere disponibilità di prodotto pari almeno a 250 hl.

I soggetti proponenti possono partecipare al massimo a un progetto.

COSA FACCIAMO PER IL CLIENTE

Il nostro intervento si svolge a più livelli:

  • Analisi dei progetti, raccolta documentazione, verifica dei requisiti;
  •  Predisposizione della domanda;
  • Rendicontazione delle attività effettivamente svolte

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI





Ho letto ed accetto la privacy

Maggiori informazioni

Stampa