INTRATTENIMENTO DIGITALE

INTRATTENIMENTO DIGITALE

BENEFICIARI

Tipologia

Imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, hanno un capitale sociale minimo interamente versato e un patrimonio netto non inferiori a diecimila euro, sia nel caso di imprese costituite sotto forma di società di capitali, sia nel caso di imprese individuali di produzione che di imprese costituite sotto forma di società di persone, che svolgono, in via prevalente, l’attività economica di «Edizione di software» o «Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse», e garantiscono, nel caso in cui si operi anche in settori diversi o si esercitino anche altre attività escluse dal campo di applicazione del regolamento de minimis, con mezzi adeguati quali la separazione delle attività o la distinzione dei costi, che le predette attività esercitate nei settori esclusi non beneficiano di aiuti concessi a norma del regolamento de minimis.

Ubicazione geografica

Aziende che hanno sede legale nello Spazio economico europeo e sono soggette a tassazione in Italia per effetto della loro residenza fiscale, ovvero per la presenza di una sede operativa in Italia, cui sia riconducibile il prototipo agevolabile.

PROGETTI AMMISSIBILI

Attività agevolabili

I progetti ammissibili alle agevolazioni prevedono, attraverso lo sviluppo delle fasi di concezione e pre-produzione del videogioco, la realizzazione di un prototipo destinato alla distribuzione commerciale.

I progetti devono essere realizzati presso la sede operativa ubicata in Italia e prevedere, ciascuno, la realizzazione di un singolo prototipo.

Ogni impresa può presentare al massimo due domande di agevolazione in relazione a due diversi progetti.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti spese:

  • a) prestazioni lavorative svolte dal personale dell’impresa, dipendente, in rapporto di collaborazione con contratto a progetto o di somministrazione di lavoro;
  • b) prestazioni professionali commissionate a liberi professionisti o ad altre imprese. Rientrano in tale categoria i servizi di consulenza acquisiti per la realizzazione del prototipo da terzi che non hanno relazioni con l’acquirente e alle normali condizioni di mercato;
  • c) attrezzature tecniche (hardware). Rientrano in tale categoria le attrezzature tecniche di nuova fabbricazione (non usate né ricondizionate) acquistate per la realizzazione del prototipo, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzate per la realizzazione del progetto.
  • d) licenze di software. Rientrano in tale categoria le licenze software acquistate per la realizzazione del progetto, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzate per la realizzazione del prototipo.

Le spese e costi ammissibili devono essere complessivamente non inferiori a euro 20.000,00. Sono esclusi i costi per le locazioni finanziarie.

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica e Intensità

Contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi ammissibili.

Durata

I progetti essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione ed essere ultimati entro diciotto mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

OPERATIVITÀ

Scadenze

In fase di attuazione.

Durata stimata dell’istruttoria

90 giorni dalla presentazione della domanda. L’agevolazione è concessa a saldo di spese rendicontate in massimo due quote.

Criteri di selezione / elementi premianti

Le agevolazioni verranno concesse in ordine cronologico fino a esaurimento fondi, previa verifica di ammissibilità e del raggiungimento di un punteggio minimo.

COSA FACCIAMO PER IL CLIENTE

  • Valutazione di ammissibilità dei costi
  • Predisposizione e invio della domanda di agevolazione
  • Rendicontazione delle attività svolte

PER MAGGIORI INFORMAZIONI





Ho letto ed accetto la privacy

Maggiori informazioni

Stampa