VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE DTEM

VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE TEM DIGITALI

L

BENEFICIARI

Tipologia

Micro e piccole imprese e reti soggetto composte da micro e piccole imprese aventi forma societaria e operanti nel settore manifatturiero (codice ATECO primario C).

Ubicazione geografica

Territorio Nazionale Italiano

PROGETTI AMMISSIBILI

Attività agevolabili

Consulenze manageriali fornite da un Temporary Export Manager (TEM) con competenze digitali iscritto nell’apposito elenco istituito presso il Ministero degli Affari Esteri. La consulenza può riguardare:

  • Analisi e ricerche sui mercati esteri effettuate tramite attività di analisi e valutazione delle potenzialità commerciali dell’impresa cliente, da svolgersi con specifico riferimento ad una o più linee di prodotto/servizio e volta ad accertare la fattibilità tecnico-economica del posizionamento commerciale su uno o più mercati esteri espressamente identificati;
  • Individuazione e acquisizione di nuovi clienti per consentire l’accesso o l’espansione della presenza delle imprese nei mercati esteri, nonché la definizione/sottoscrizione di accordi di collaborazione e/o di costituzione di joint venture, in grado di facilitare l’ingresso/ il consolidamento commerciale sui mercati esteri ovvero l’internazionalizzazione della rete di fornitori/partner produttivi dell’impresa cliente;
  • Assistenza nella contrattualistica per l’internazionalizzazione, al fine di consentire un adeguamento agli standard internazionali funzionale alla promozione di reti/canali distributivi e commerciali in Paesi esteri, anche con riferimento alla definizione delle regole di governance relative a partnership e/o joint venture da attivare con operatori economici esteri;
  • Supporto ed affiancamento delle imprese per consentire una più ampia presenza dei prodotti italiani nelle piattaforme di e-commerce internazionali e di digitalizzazione delle imprese tramite il trasferimento di competenze specialistiche in materia di internazionalizzazione d’impresa;
  • Integrazione dei canali di marketing online, tramite campagne pubblicitarie sui social network, pubblicità sui motori di ricerca, e-mail marketing, banner pubblicitari e articoli promozionali su e-commerce al fine di accrescere la visibilità del brand aziendale all’estero;
  • Gestione evoluta dei flussi logistici e verificabile attraverso l’utilizzo ottimizzato dei sistemi informatici, garantendo la gestione delle attività di approvvigionamento di materiali, di programmazione della produzione e di spedizione del prodotto nell’ottica di un miglioramento continuo della soddisfazione del cliente.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese sostenute dai beneficiari a titolo di compenso del TEM. I compensi devono essere oggetto di fatturazione elettronica. I contratti di consulenza devono contenere l’indicazione del numero di giornate uomo di consulenza manageriale, il contenuto e le finalità delle prestazioni rilevanti ai fini del contributo e le modalità organizzative dello svolgimento consulenza, e prevedere un compenso giornaliero non superiore ai 500 €.

Ciascuna impresa può chiedere il contributo per una sola consulenza. Il TEM può essere sostituito in qualsiasi momento.

I TEM devono essere iscritti presso l’apposito elenco istituito dal Ministero degli Affari Esteri. A tale scopo devono possedere i seguenti requisiti:

  • Significativa esperienza in ognuno dei seguenti ambiti:
    • Progettazione e organizzazione della rete di distribuzione di prodotti e servizi in nuovi mercati esteri;
    • Assistenza alle imprese nella partecipazione a fiere internazionali in modalità virtuale e ad eventi in diretta su piattaforme streaming internazionali;
    • Implementazione di strumenti di logistica integrata per distribuzione e approvvigionamenti;
    • Analisi della concorrenza e valutazione delle iniziative volte a migliorare le performance di e-commerce;
    • Realizzazione di cataloghi digitali, negoziazione, promozione di prodotti sugli showroom digitali, coinvolgimento di possibili acquirenti internazionali e utilizzo di micro-influencer;
    • Predisposizione di accordi e sviluppo di rapporti con distributori ed agenti esteri, operatori stranieri del settore, provider di servizi di supply chain e di commercio digitale;
    • Trasferimento delle conoscenze, metodologie e tecniche di trasformazione digitale e adozione di metodi e strumenti di e-commerce coerenti con il settore di attività e la generale evoluzione digitale dello scenario competitivo internazionale.
  • Possesso di almeno due certificazioni sull’utilizzo di strumenti digitali di marketing, tra quelle rilasciate da Hubspot Academy (livelli intermedio o avanzato), Facebook Blueprint, Google Skillshop e Microsoft Advertising.
  • Aver svolto almeno 5 progetti di supporto a processi di internazionalizzazione di impresa tra il 1° gennaio 2017 e la data di presentazione della domanda di inserimento nell’elenco, con esito positivo;
  • Avere partita IVA attiva da almeno due anni.

Possono iscriversi all’elenco anche le società con sede sul territorio nazionale che hanno eseguito almeno 10 progetti di supporto a processi di internazionalizzazione d’impresa con esito positivo a partire dal 1° gennaio 2017 e indicano nella domanda i nominativi dei TEM che svolgeranno le prestazioni di consulenza. Le società amministrate da persone giuridiche devono chiedere apposito accreditamento prima di potersi iscrivere all’elenco.

Le domande di iscrizione all’elenco vanno presentate dalle ore 10 del 18 marzo 2021 alle ore 17 del 6 maggio 2021.

Entro 30 giorni il Ministero predispone l’elenco, consultabile esclusivamente dai soggetti concessionari del contributo.

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica e Intensità

Contributo in conto capitale pari a:

  • 20.000 € per le imprese, a fronte di un contratto di consulenza di importo non inferiore a € 30.000;
  • 40.000 € per le reti di impresa, a fronte di un contratto di consulenza di importo non inferiore a € 60.000.

Può essere richiesto un contributo aggiuntivo di 10.000 € subordinato al raggiungimento dei seguenti risultati, rilevabili sui quadri VE30 e VE 50 delle dichiarazioni IVA degli esercizi interessati:

  • Incremento almeno pari al 15% del volume d’affari dell’impresa derivante da operazioni verso paesi esteri nel corso dell’esercizio 2022 rispetto all’esercizio 2021;
  • Incidenza percentuale almeno pari al 6% del volume d’affari dell’impresa derivante da operazioni verso paesi esteri sul totale del volume d’affari nell’esercizio 2022.

Durata

I contratti devono avere durata di 12 mesi per le consulenze alle imprese e di 24 mesi per le consulenze alle reti.

OPERATIVITÀ

Scadenze
  • La domanda di agevolazione deve essere compilata tramite la apposita procedura informatica dalle ore 10.00 del 9 marzo 2021 alle ore 17.00 del 22 marzo 2021 oppure dalle ore 10.00 del 27 marzo 2021 alle ore 17.00 del 15 aprile 2021. Il contributo aggiuntivo deve essere espressamente richiesto nel modulo di presentazione della domanda.
  • La presentazione della domanda deve essere effettuata dal 25 marzo 2021 al 15 aprile 2021, dalle ore 10 alle ore 17 dei giorni feriali.
  • La richiesta di erogazione del contributo deve essere presentata dalle ore 10,00 del 1° giugno 2022 al 15 dicembre 2022.
  • La richiesta di erogazione del contributo aggiuntivo deve essere presentata dalle ore 10.00 del 2 maggio 2023 al 30 giugno 2023.

Durata stimata dell’istruttoria

Il Ministero comunica la concessione del contributo entro 30 giorni dal termine ultimo per la presentazione delle domande.

Il contributo viene erogato a saldo entro 90 giorni dalla presentazione di richiesta di erogazione contenente:

  • Copia del contratto di consulenza;
  • Fatture elettroniche relative alle consulenze prestate;
  • Relazione sulle attività svolte e sui risultati raggiunti;
  • Copia delle contabili bancarie che attestino il pagamento tramite conto corrente del beneficiario di bonifici con causale: “Voucher internazionalizzazione – Decreto Maeci 18/08/2020”.
  • Eventuali dichiarazioni IVA per le imprese che hanno richiesto il contributo aggiuntivo.

Criteri di selezione / elementi premianti

Le domande vengono valutate in ordine cronologico. Il 5% delle risorse è riservato ai soggetti in possesso del rating di legalità. È necessario essere in possesso di SPID, PEC e firma digitale.

COSA FACCIAMO PER IL CLIENTE

  • Studio di prefattibilità della domanda;
  • Presentazione della domanda;
  • Scouting dei TEM che incontrano maggiormente le esigenze dell’impresa;
  • Rendicontazione delle spese sostenute e predisposizione della documentazione finale;
  • Presentazione della richiesta di erogazione del contributo.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI





Ho letto ed accetto la privacy

Maggiori informazioni

Stampa