IL VENETO ARTIGIANO

VENETO ARTIGIANO

BENEFICIARI

Tipologia

PMI iscritte all’Albo delle imprese artigiane.

Ubicazione geografica

Unità operativa situata in Veneto.

PROGETTI AMMISSIBILI

Attività agevolabili

Progetti volti a introdurre innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo, ad ammodernare i macchinari e gli impianti, ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale anche in un’ottica di sviluppo sostenibile.

Spese ammissibili

Spese sostenute dal 1° settembre 2022 al 2 ottobre 2024 per l’acquisto o leasing di beni materiali e immateriali:

  • macchinari, impianti produttivi, attrezzature tecnologiche, anche in leasing. Sono comprese le spese di trasporto, installazione, impiantistica e software di base. In caso di acquisto di beni “4.0” è possibile agevolare anche il software “4.0” come parte del costo del bene. Sono compresi gli autoveicoli per uso speciale e i mezzi d’opera purché Euro 6 ed immatricolati per uso proprio;
  • autocarri ad esclusivo uso aziendale, purché di categoria ambientale Euro 6 e con alimentazione diversa da quelle esclusivamente diesel o benzina, per un importo di spesa calcolato forfettariamente pari ad € 10.000,00;
  • software e realizzazione di sistemi di e-commerce, comprese anche le spese per la predisposizione del portfolio prodotti, web design, creazione vetrina e schede prodotti, realizzazione gallery fotografiche, predisposizione testi in lingua per i diversi mercati target, produzione di filmati di approfondimento sui prodotti, creazione/gestione di newsletter o mailing list, webinar, nel limite massimo di € 10.000,00;
  • opere murarie e di impiantistica, nei limiti di € 10.000 o € 20.000, a seconda che le spese per macchinari siano inferiori o superiori a € 50.000;
  • spese per la realizzazione di impianti a fonti rinnovabili (fotovoltaico, solare termico, eolico,
    geotermico), comprese le eventuali spese per il sistema combinato di inverter con batterie e l’allacciamento alla rete dell’energia elettrica. Sono agevolabili nel limite massimo di € 8.000,00 per impianti fino a 20 kW e di € 20.000,00 per impianti superiori a 20 kW;
  • spese generali in misura forfettaria pari a € 3.500,00.

[/box]

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica e Intensità

Il contributo a fondo perduto è pari al 40% delle spese ammissibili, con una spesa minima pari a € 25.000 e un contributo massimo pari a € 100.000. Deve essere rendicontato almeno il 60% delle spese indicate in sede di domanda.

Durata

Il progetto deve essere concluso entro il 2 ottobre 2024. La rendicontazione deve avvenire entro il 15 ottobre 2024.

OPERATIVITÀ

Scadenze

La domanda può essere presentata a partire dal 6 settembre 2022, fino al 29 settembre 2022.

Durata stimata dell’istruttoria

120 giorni dalla chiusura dei termini di presentazione delle domande. L’erogazione può avvenire interamente a saldo o anche in parte in anticipo fino al 40% previa presentazione di polizza fideiussoria.

Criteri di selezione / elementi premianti

Verrà fatta una graduatoria provvisoria di assegnazione del punteggio con i seguenti criteri:

  • A: contratti di apprendistato, apprendistato professionalizzante e di alta formazione e ricerca attivati tra il 1° gennaio 2019 e il 5 settembre 2022: massimo 3 punti;
  • B: imprese operanti in settori di rilevanza strategica regionale: 3 punti;
  • C: attività volta alla creazione di prodotti ad alto contenuto originale e creativo: 2.5 punti;
  • D: introduzione nel processo produttivo di almeno un bene 4.0: 2.25 punti;
  • E: imprese a forte consumo di energia particolarmente colpite dalla crisi russo-ucraina: 2 punti;
  • F: imprese artigiane dei settori delle lavorazioni artistiche, tradizionali e dell’abbigliamento su misura: 1.5 punti;
  • G: intervento localizzato in area di crisi industriale complessa: 1 punti;
  • H: intervento localizzato in territorio interamente montano: 0.5 punti;
  • I: intervento localizzato in area di crisi industriale non complessa: 0.25 punti;
  • L: impresa di Maestro artigiano riconosciuto: 1 punti;
  • M: impresa in possesso del rating di legalità: 0.5 punti;
  • N: impresa in possesso di certificazione UNI EN ISO 9001:2015: 0.4 punti;
  • O: impresa in possesso di certificazione UNI EN ISO 14001:2015: 0.4 punti;
  • P: impresa in possesso di registrazione EMAS: 0.4 punti;
  • Q: impresa in possesso di certificazione UNI CEI EN ISO 5001:2018: 0.4 punti;
  • R: impresa in possesso di certificazione UNI ISO 45001:2018: 0.4 punti.

A parità di punteggio in corrispondenza dell’ultima posizione finanziabile, è data priorità al progetto che prevede l’investimento ritenuto ammissibile di importo inferiore. In caso di ulteriore parità, è data priorità sulla base dell’età anagrafica del titolare/rappresentante legale dell’impresa.

COSA FACCIAMO PER IL CLIENTE

  • Analisi dei progetti, raccolta documentazione e rielaborazione dati
  • Identificazione delle spese ammissibili
  • Identificazione della cumulabilità delle medesime spese con altri strumenti di agevolazione pubblica
  • Progettazione e presentazione della domanda di agevolazione pubblica
  • Rendicontazione delle attività effettivamente svolte

PER MAGGIORI INFORMAZIONI





Ho letto ed accetto la privacy

 

Stampa