Credito D’imposta ZONE LOGISTICHE SEMPLIFICATE

Beneficiari

Tutte le imprese già operative o che si insediano nella ZLS

Contributo

Credito d'imposta

Scadenza

15 novembre 2024

Dettagli

BENEFICIARI

Tipologia

Tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica e dal regime contabile adottato già operative o che si insediano nella ZLS.

Ubicazione Geografica

Zone Logistiche Semplificate istituite con decreto.

Settori ammessi / esclusi

La ZLS è composta da territori quali porti, aree retroportuali, anche di carattere produttivo e aeroportuale, piattaforme logistiche e interporti, e non può comprendere zone residenziali.

Ogni regione ha una superficie massima da destinare alla ZLS che non può essere superata.

Le ZLS possono essere istituite nelle regioni più sviluppate e in quelle in transizione.

Al momento, l’unica ZLS istituita è quella che riguarda il Porto di Venezia e il Rodigino.

Sono esclusi i settori dell’industria siderurgica, carbonifera e della lignite, dei trasporti, esclusi i settori del magazzinaggio e del supporto ai trasporti, e delle relative infrastrutture, della produzione, dello stoccaggio, della trasmissione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, della banda larga nonché nei settori creditizio, finanziario e assicurativo.

PROGETTI AMMISSIBILI

Tipologia di Progetti

Investimenti relativi all’acquisto, anche in leasing, di nuovi macchinari, impianti, attrezzature, terreni, acquisizione, realizzazione, ampliamento di immobili strumentali effettivamente utilizzati nella struttura produttiva individuata.

Spese ammissibili

Macchinari, impianti, attrezzature destinati a strutture produttive già esistenti o che vengono impiantate nella ZLS, nonché all’acquisto di terreni e all’acquisizione, alla realizzazione ovvero all’ampliamento di immobili strumentali agli investimenti ed effettivamente utilizzati per l’esercizio dell’attività nella struttura produttiva.

Durata dei progetti

Saranno agevolabili investimenti effettuati dal 7 maggio al 15 novembre 2024.

Note Aggiuntive

Le imprese beneficiarie devono mantenere la loro attività nella ZLS unica, per almeno cinque anni dopo il completamento dell’investimento medesimo.

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica ed intensità

Il credito d’imposta necessita di un decreto di attuazione in fase di pubblicazione ed è determinato nella misura massima per le grandi imprese consentita dalla vigente Carta degli aiuti a finalità regionale 2022-2027 e, in particolare:

Per le grandi imprese, tali intensità massime saranno pari a:

  • 40% per le regioni Campania, Puglia, Calabria e Sicilia e al 30% per le regioni Molise, Basilicata e Sardegna;
  • 10% nelle “zone c non predefinite” con un PIL pro capite superiore al 100% della media dell’UE-27 e un tasso di disoccupazione inferiore al 100% della media UE-27;
  • 15% nelle altre “zone c non predefinite”.

Per i progetti di investimento con costi ammissibili non superiori a 50 milioni di euro, i massimali sono aumentate

  • di 10 punti percentuali per le medie imprese
  • di 20 punti percentuali per le piccole imprese.

 

Fondi stanziati

 80 milioni

OPERATIVITA'

Scadenza Agevolazione

L’ agevolazione non è ancora attiva.

Criteri di selezione / elementi premianti

L’effettivo sostenimento delle spese ammissibili e la corrispondenza delle stesse alla documentazione contabile predisposta dall’impresa devono risultare da apposita certificazione rilasciata dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti.

Cerchi maggiori informazioni?

Se desideri conoscere a pieno il bando, siamo a disposizione per una consulenza personalizzata e volta alla ricerca delle migliori soluzioni per te!

Contattaci

  • Ho letto e accettato le condizioni della Privacy