Bando INAIL ISI 2020

BANDO INAIL ISI 2020

bando inail isi 2018 2019

BENEFICIARI

Tipologia

TUTTE le imprese, anche individuali iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Enti del terzo settore (per alcuni interventi specifici)

E’ prevista una specifica linea di finanziamento per le seguenti categorie:

  • Settore pesca
  • Settore Fabbricazione Mobili

Esclusioni

Sono escluse le micro e piccole imprese agricole in quanto destinatarie dell’apposito bando ISI – Agricoltura 2019-2020.

E’ escluso chi ha già ricevuto l’incentivo ISI Inail 2016, 2017, 2018, ad eccezione di chi aveva presentato progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

È richiesta l’assenza di condanne per omicidio colposo o di lesioni personali colpose legate alla violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro o relative all’igiene del lavoro o che abbia determinato una malattia professionale, salvo che sia intervenuta riabilitazione o che siano passati più di cinque anni dal passaggio in giudicato della sentenza

PROGETTI AGEVOLABILI

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  • Progetti di investimento
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  • Progetti per micro e piccole imprese del settore pesca e settore Fabbricazione Mobili

Le imprese possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate in una sola Regione o Provincia Autonoma.

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica

Contributo in conto capitale

  • Assi 1, 2, 3: sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65%. Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 Euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000,00 Euro.
  • Asse 4: sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65%. Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 Euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 Euro.

Tale contributo è in regime degli aiuti DE MINIMIS.

OPERATIVITÀ

Scadenze
Apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda 1 giugno 2021
Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda 15 luglio 2021 

RISORSE UTILI

Avvisi regionali

COME POSSIAMO AIUTARTI

PRE-VALUTAZIONE DI AMMISSIBILITA’

La prima fase da affrontare è naturalmente l’analisi di ammissibilità del progetto di investimento con la norma specifica.
Occorre identificare in questa fase se la tipologia di investimenti è riconducibile alle categorie previste dall’INAIL

Questa fase è svolta a titolo gratuito

VALUTAZIONE DEL RAGGIUNGIMENTO DEL PUNTEGGIO MINIMO

Una volta identificata la categoria e l’asse per il quale l’investimento può essere presentato, occorre valutare il raggiungimento del punteggio minimo per poter partecipare al bando. Il punteggio viene calcolato in base alle caratteristiche dell’investimento e alle caratteristiche dell’azienda.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E CLICK DAY

Il bando prevede l’invio telematico della prenotazione. Verrà poi stilata una graduatoria in ordine cronologico per stabilire chi potrà accedere al finanziamento a fondo perduto. Si tratta del famoso Click Day. Pochi secondi possono fare la differenza tra l’ottenere il finanziamento o non ottenerlo.
Negli anni, gestendo molte pratiche, abbiamo sviluppato delle competenze tecnologiche ed organizzative che ci consentono di ottenere dei risultati di aggiudicazione molto importanti.
Contattaci subito per saperne di più!

ANALISI DI ULTERIORI AGEVOLAZIONI

Sono disponibili per questo tipo di investimento anche delle altre agevolazioni che risultano cumulabili o parzialmente cumulabili. Ti assisteremo nella valutazione dei benefici attesi e nelle eventuali pratiche necessarie.

RENDICONTAZIONE

Ci occuperemo poi di tutta la fase di rendicontazione. Fase da molti trascurata ma essenziale per ottenere concretamente l’incentivo

PER MAGGIORI INFORMAZIONI





Ho letto ed accetto la privacy

Maggiori informazioni

ATTENZIONE: PER LE SOSTITUZIONI I BENI DEVONO ESSERE DI PROPRIETA’ AL 31/12/2018

Stampa