Legge di bilancio 2022

 

Legge di bilancio 2022 – SINTESI DELLE AGEVOLAZIONI PREVISTE

mini ires

Ecco cosa prevede, in breve, la legge di bilancio 2022

PATENT BOX

La legge di bilancio ha dato ascolto alle critiche provenienti dal mondo industriale e emendato la riforma del Patent Box proposta dal Decreto Fiscale di ottobre: i costi sostenuti per le privative industriali potranno essere maggiorati i del 110% a seguito di opzione, che diventa cumulabile col credito d’imposta ricerca e sviluppo: qui la scheda completa

CREDITO D’IMPOSTA PER RICERCA, SVILUPPO, INNOVAZIONE E DESIGN

La legge di bilancio ha prorogato la misura, fondamentale per le aziende che fanno innovazione, che resterà agevolata per tutto il 2022 fino al 20% dei costi sostenuti. Per le annualità successive l’intensità sarà però dimezzata: qui la scheda completa

MISURE “INDUSTRIA 4.0”

Anche le misure volte a promuovere la strategia “industria 4.0” sono state prorogate, ma con aliquote che vanno a dimezzarsi negli anni successivi: guarda nel dettaglio le novità per l’acquisto di beni e software.

CREDITO D’IMPOSTA PER LA QUOTAZIONE IN BORSA DELLE PMI

La legge di bilancio ha anche prorogato per tutto il 2022 il credito d’imposta che agevola al 50% le spese di consulenza sostenute dalle PMI ai fini della quotazione in borsa, riducendone però i massimali: da 500.000 € a 200.000 €.

FONDO DI GARANZIA PER LE PMI 

Le garanzie concesse dal Fondo restano a titolo gratuito fino a fine aprile e fino al 30 giugno 2022 restano in vigore le semplificazioni previste dal Decreto Liquidità.

RIFINANZIAMENTI DI AGEVOLAZIONI PER LE AZIENDE

Sono diverse le misure per le imprese rifinanziate e potenziate con la legge di bilancio:
  • La Nuova Sabatini (acquisto agevolato di macchinari e attrezzature): vai alla scheda;
  • Le misure SIMEST per l’internazionalizzazione delle imprese: vai alla scheda;
  • I contratti di sviluppo vengono rifinanziati: vai alla scheda.
  • Sono state prorogate le agevolazioni per l’edilizia: le detrazioni per l’installazione di impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica, per il risparmio energetico, il bonus facciate e il superbonus al 110%.

FONDO PER LA TRANSIZIONE INDUSTRIALE

Nuovo fondo da 150 milioni che mira a favorire l’adeguamento del sistema produttivo nazionale alle politiche europee in materia di lotta ai cambiamenti climatici attraverso agevolazioni alle imprese finalizzate alla realizzazione di investimenti per l’efficientamento energetico e per il riutilizzo di materie prime e riciclate.

MISURE PER L’AGRICOLTURA:

I fondi gestiti da ISMEA vengono potenziati per favorire la partecipazione dei giovani e delle donne in agricoltura.

ESONERI CONTRIBUTIVI

Sono stati prorogati gli incentivi in decontribuzione per l’occupazione di giovani e donne lavoratrici, con maggiorazioni per il Mezzogiorno, e quelli per chi non usufruisce della cassa integrazione. Previsto anche l’esonero contributivo per chi assume lavoratori provenienti da imprese in crisi e l’esonero contributivo per le lavoratrici che rientrano dalla maternità.

ESENZIONE IRAP

L’IRAP non è più dovuta per le persone fisiche esercenti attività commerciali e libere professioni.


Contattaci

Stampa