Piano Straordinario Made In Italy

 

PIANO STRAORDINARIO MADE IN ITALY

Piano Straordinario Made in Italy

La Legge di Bilancio ha rifinanziato il piano promozionale 2018 per ulteriori 132 milioni di euro, portando le risorse disponibili a più di 177 milioni.

Le linee strategiche dell’attività per il 2018 sono state definite dalla Cabina di Regia per l’Italia Internazionale e in questo contesto sono stati individuati i mercati prioritari con la definizione di piani promozionali speciali :

  • USA
  • Cina
  • Canada
  • Russia

e altri paesi prioritari (“maturi” UE, paesi Asean, ecc…) utili per cogliere le opportunità offerte dall’export potenziale.

Risorse crescenti saranno dedicate nel 2018

  • alla comunicazione strategica
  • ad attività promozionali “innovative” come gli accordi con la GDO ed iniziative e-commerce;
  • settorialmente, ai beni strumentali ed alle alte tecnologie.

Mercati target

Il Piano straordinario per il made in Italy ha individuati un target di 15 Paesi considerati prioritari:

  • Emirati Arabi Uniti (e Paesi del Golfo) – missioni di sistema;
  • Indonesia– missioni di sistema;
  • Messico – missioni di sistema;
  • Brasile – missioni di follow up;
  • India – missioni di follow up;
  • Cina – missioni G2G (o energia/infrastrutture);
  • Iran – missioni G2G (o energia/infrastrutture);
  • Russia – missioni G2G (o energia/infrastrutture);
  • Albania – missioni B2B  infrastrutture, elettronica, elettrotecnica, oil&gas;
  • Algeria – missioni B2B  meccanica, elettronica, elettrotecnica;
  • Giappone – missioni B2B cross-industry;
  • Kenya – missioni B2B infrastrutture;
  • Marocco – missioni B2B infrastrutture, automotive, Ict, meccanica, elettronica, elettrotecnica;
  • Polonia – missioni B2B meccanica, moda e F&B, Ict, infrastrutture, elettronica ed elettrotecnica;
  • Tunisia – missioni B2B edilizia, healthcare, Ict, automotive, F&B, elettronica ed elettrotecnica.

Il decreto interministeriale per l’operatività del Piano è in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico – Sintesi delle attività

Contattaci

Stampa