BANDO SI4.0 2021

BANDO SI4.0 2021

BENEFICIARI

Tipologia

MPMI di tutti i settori economici che abbiano al loro interno competenze nello sviluppo di tecnologie digitali.

Ubicazione geografica

Sede legale e/o operativa nella Regione Lombardia.

PROGETTI AMMISSIBILI

Attività agevolabili

Sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi Impresa 4.0 prontamente cantierabili e che dimostrino il potenziale interesse di mercato, con una particolare attenzione per i progetti che intendano fornire una risposta ai problemi legati alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

I progetti dovranno riguardare almeno una delle tecnologie di innovazione digitale 4.0 riportate nel successivo elenco 1, con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie ricomprese nell’elenco 1 o 2:

  •  Elenco 1: utilizzo delle seguenti tecnologie inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi:
    •  robotica avanzata e collaborativa;
    • manifattura additiva e stampa 3D;
    • prototipazione rapida;
    • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (RA);
    • interfaccia uomo-macchina;
    • simulazione e sistemi cyber-fisici;
    • integrazione verticale e orizzontale;
    • internet delle cose (IoT) e delle macchine;
    • cloud, fog e quantum computing;
    • cybersicurezza e business continuity;
    • big data e analisi dei dati;
    • ottimizzazione della supply chain e della value chain;
    •  soluzioni per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività aziendali e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, ecc);
    • intelligenza artificiale;
    •  blockchain.
  •  Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1:
    •  sistemi di e-commerce;
    • sistemi di pagamento mobile e/o via internet e fintech;
    • sistemi EDI, electronic data interchange;
    • geolocalizzazione;
    • tecnologie per l’in-store customer experience;
    • system integration applicata all’automazione dei processi.

Ciascuna impresa potrà presentare al massimo una domanda.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti spese:

  • a. consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati dei servizi che saranno specificati nel bando attuativo;
  • b. formazione erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati che saranno specificati nel bando attuativo o tramite soggetto individuato dal fornitore qualificato, riguardante una o più tecnologie tra quelle previste;
  • c. investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto;
  • d. servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati dei servizi che saranno specificati nel bando attuativo;
  • e. spese per la tutela della proprietà industriale;
  • f. spese del personale dell’azienda fino a un massimo del 30% della somma delle voci di spesa da a) a e).

Nell’ambito del progetto, la somma delle spese c), d) ed e) non può essere inferiore al 25% del totale delle spese ammissibili.

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica e Intensità

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili nel limite massimo di 50.000,00 euro. L’investimento minimo è fissato in 40.000,00 euro.

Durata

Verrà specificata dal bando attuativo.

OPERATIVITÀ

Scadenze

Le domande di contributo devono essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 30 settembre 2021 fino alle ore 12.00 del 29 ottobre 2021.

Durata stimata dell’istruttoria

60 giorni dalla chiusura del termine per la presentazione delle domande.

Criteri di selezione / elementi premianti

Sarà stilata una graduatoria di merito sulla base dei seguenti criteri:

– coerenza e qualità della proposta rispetto agli obiettivi;
– qualificazione e professionalità del team di progetto;
– qualità delle metodologie e degli strumenti adottati per la realizzazione del progetto;
– innovazione del progetto;
– efficacia della soluzione proposta come risposta alla sicurezza sui luoghi di lavoro;
– eco-sostenibilità della soluzione proposta;
– cantierabilità del progetto;
– congruità dei costi;
– completezza e chiarezza della domanda.

Solo ai progetti che superano la soglia minima di 65 punti su 100 saranno applicate le seguenti premialità che valgono ulteriori 15 punti:
– possesso del rating di legalità;
– collaborazione con Digital Innovation Hub (DIH) o EDI-Ecosistema Digitale per l’Innovazione, di cui al Piano Nazionale Industria 4.0;
– la collaborazione da attivare con “Digital Innovation Hub” riconosciuti nel catalogo europeo dei Digital Innovation Hub;
– la presenza di almeno una lettera di sostegno da parte di potenziali beneficiari dei servizi/prodotti proposti.

COSA FACCIAMO PER IL CLIENTE

  • Analisi dei progetti, raccolta documentazione e rielaborazione dati
  • Identificazione delle spese ammissibili
  • Identificazione della cumulabilità delle medesime spese con altri strumenti di agevolazione pubblica
  • Eventuale scouting di soggetti terzi funzionali agli obiettivi progettuali (enti di ricerca, specialisti, partner tecnologici, etc..)
  • Progettazione e presentazione della domanda di agevolazione pubblica
  • Rendicontazione delle attività effettivamente svolte
  • Eventuale perizia tecnica se richiesta in base alla tipologia di interventi

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI





Ho letto ed accetto la privacy

Stampa