Fondo sviluppo intelligenza artificiale, blockchain e internet of things

Fondo sviluppo intelligenza artificiale, Blockchain e internet of things

IN

BENEFICIARI

Tipologia

Sono ammessi all’agevolazione:

  • Imprese di produzione di beni o di servizi, anche artigiane;
  • imprese di trasporto;
  • imprese agroindustriali con prevalente attività industriale;
  • imprese ausiliarie alle precedenti;
  • centri di ricerca;

anche congiuntamente tra loro e con gli organismi di ricerca, purché in numero comunque non superiore a cinque, mediante il ricorso allo strumento del contratto di rete o ad altre forme contrattuali di collaborazione, compresi il consorzio e l’accordo di partenariato.
Le imprese devono trovarsi in regime di contabilità ordinaria e disporre di almeno due bilanci approvati.
Le grandi imprese sono ammissibili alle agevolazioni, in qualità di capofila e/o di coproponenti, soltanto nell’ambito di un progetto che preveda una collaborazione effettiva con le PMI beneficiarie. Nel caso di progetti di “innovazione dell’organizzazione” e/o “innovazione di processo” che coinvolgono le grandi imprese, le PMI proponenti partecipano per almeno il 30% del totale dei costi ammissibili di progetto.

Ubicazione geografica

Territorio Nazionale Italiano

PROGETTI AMMISSIBILI

Attività agevolabili

Progetti di ricerca, sviluppo e innovazione (“ricerca industriale”, “sviluppo sperimentale”, “innovazione dell’organizzazione” e “innovazione di processo”) funzionali allo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things.
I settori strategici prioritari individuati per l’attuazione dell’intervento sono:
a. industria e manifatturiero;
b. sistema educativo;
c. agroalimentare;
d. salute;
e. ambiente ed infrastrutture;
f. cultura e turismo;
g. logistica e mobilità;
h. sicurezza e tecnologie dell’informazione;
i. aerospazio.

Spese ammissibili

Devono essere comprese fra i 500.000 e i 2 milioni.
Per le attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale sono ammissibili alle agevolazioni le seguenti spese:

  1. spese del personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto;
  2. costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  3. costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti, i servizi di consulenza e servizi equivalenti;
  4. spese generali supplementari e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto.

Per le attività inerenti “innovazione dei processi” e “innovazione dell’organizzazione” sono ammissibili alle agevolazioni:

  1. le spese di personale, che non dovranno superare il 60% dei costi totali;
  2. i costi relativi a strumentazione, attrezzature, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  3. i costi della ricerca contrattuale, delle competenze e dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato;
  4. le spese generali supplementari e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto.

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica e Intensità

Contributo a fondo perduto.

  • Per le attività di ricerca industriale:
    • 70% delle spese ammissibili per le imprese di micro e piccola dimensione;
    • 60 % delle spese ammissibili per le imprese di media dimensione;
    • 50 % delle spese ammissibili per le imprese di grande dimensione e per gli Organismi di ricerca.
  • Per le attività di sviluppo sperimentale:
    • 45% per le imprese di micro e piccola dimensione;
    • 35% per le imprese di media dimensione;
    • 25% per le imprese di grande dimensione e per gli Organismi di ricerca.
  • Per le attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, fermo restando il limite dell’intensità massima di aiuto pari all’80% dei costi ammissibili, è riconosciuta a ciascun partecipante una maggiorazione pari al 15%, in presenza di progetti che prevedono:
    • una collaborazione effettiva tra imprese di cui almeno una PMI e purché ciascuno dei soggetti proponenti non sostenga da solo più del 70% dei costi complessivi ammissibili, o
    •  una collaborazione effettiva tra un’impresa e uno o più Organismi di ricerca, nell’ambito della quale tali organismi sostengono almeno il 10% dei costi ammissibili e hanno il diritto di pubblicare i risultati della propria ricerca.
  • Per i progetti relativi all’innovazione dei processi e all’innovazione dell’organizzazione:
    • 50% dei costi ammissibili per le PMI;
    • 15% per le imprese di grande dimensione e per gli Organismi di ricerca.

Durata

I progetti devono essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda (primo impegno giuridicamente vincolante) e avere una durata non inferiore a 24 mesi e non superiore a 30 mesi.

OPERATIVITÀ

Scadenze

Dal 21 settembre 2022 fino ad esaurimento fondi.

Durata stimata dell’istruttoria

70 giorni di istruttoria, 15 giorni per presentare la documentazione richiesta, 30 giorni per l’adozione del provvedimento di concessione.

Criteri di selezione / elementi premianti

Le domande vengono accolte in ordine cronologico previo raggiungimento di una soglia minima di punteggio con riferimento a:
– caratteristiche del soggetto proponente (capacità tecnico-organizzativa, qualità delle collaborazioni, solidità economico-finanziaria);
– qualità della proposta progettuale (fattibilità tecnica, rilevanza dei risultati attesi, grado di innovazione);
– impatto del progetto (interesse industriale, potenzialità di sviluppo).
In caso di fondi insufficienti all’accoglimento integrale delle domande presentate nello stesso giorno, le domande stesse sono ammesse all’istruttoria in base alla posizione assunta nell’ambito di una specifica graduatoria di merito.
La graduatoria è formata da Infratel in ordine decrescente in relazione al punteggio relativo all’elemento di valutazione “solidità economico-finanziaria”. In caso di parità di punteggio tra più progetti, prevale il progetto con il minor costo presentato.

COSA FACCIAMO PER IL CLIENTE

  • Identificazione delle spese ammissibili
  • Identificazione della cumulabilità delle medesime spese con altri strumenti di agevolazione pubblica
  • Eventuale scouting di soggetti terzi funzionali agli obiettivi progettuali (enti di ricerca, specialisti, partner tecnologici, etc..)
  • Progettazione e presentazione della domanda di agevolazione pubblica
  • Rendicontazione delle attività effettivamente svolte

PER MAGGIORI INFORMAZIONI





Ho letto ed accetto la privacy

Stampa