ECONOMIA CIRCOLARE LOMBARDIA

ECONOMIA CIRCOLARE LOMBARDIA

BENEFICIARI

Tipologia

PMI lombarde che presentino progetti in forma singola o in aggregazione formata da almeno 3 imprese rappresentanti la/le filiera/e.

Le imprese che siano risultate beneficiarie di contributi, sia in forma singola che in aggregazione, a valere sulle precedenti edizioni del Bando Innovazione delle filiere di Economia
Circolare in Lombardia (2020 – Fase 3 e 2021) possono presentare domanda sul presente bando esclusivamente in forma aggregata.

Ubicazione geografica

Sede operativa nella Regione Lombardia

PROGETTI AMMISSIBILI

Attività agevolabili
  1. progetti che promuovano il riuso e l’utilizzo di materiali riciclati, di prodotti e sottoprodotti o residui derivanti dai cicli produttivi in alternativa alle materie prime vergini e la riduzione della produzione di rifiuti;
  2. progetti che tengano conto dell’intero ciclo di vita del prodotto secondo la metodologia Life Cycle Thinking – Eco-design;
  3. progetti che intendano fornire una risposta alle nuove esigenze economiche, energetiche, per il clima e la biodiversità in particolare soluzioni riguardanti la prototipazione o lo sviluppo di nuovi materiali o prodotti e/o componenti con un approccio climate e biodiversity positive..

 

Spese ammissibili

La spesa minima ammissibile è di € 80.000,00.

Sono ammissibili esclusivamente le seguenti tipologie di spesa:

  • a) Consulenza (collaborazione con enti di Ricerca, servizi specialistici per lo sviluppo di prototipi, check up tecnologici, diagnosi energetiche, carbon footprint e water footprint,
    environmental footprint, analisi del ciclo di vita del prodotto/servizio – e.g. LCA, studi per la sostituzione dei materiali attualmente utilizzati nei prodotti con materiali circolari,
    definizione di strategie commerciali, marketing e comunicazione, ecc.) in misura non superiore al 25%;
  • b) Investimenti in attrezzature tecnologiche (acquisto e/o leasing) e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto.
  • c) Assistenza e costi di acquisizione delle certificazioni ambientali di processo e di prodotto (es. ISO 14001, EMAS, ECOLABEL, EPD ecc.).
  • d) Assistenza e costi di acquisizione delle certificazioni tecniche e di eventuale registrazione REACH.
  • e) Servizi per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto.
  • f) Tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto.
  • g) Materiali e forniture strumentali alla realizzazione del progetto (inclusi prototipi).
  • h) Spese per la tutela della proprietà industriale.
  • i) Spese del personale dell’azienda solo se espressamente dedicato al progetto (fino a un massimo del 10% della somma delle voci di spesa da a) a h)). Qualora venga impiegato
    ulteriore personale di nuova assunzione, esclusivamente dedicato al progetto, potrà essere riconosciuta un’ulteriore quota nel limite del 10% della somma delle voci di spesa da a) a h).

Le spese di cui alle lettere b), e), f) e g) possono riguardare anche beni usati ove siano rispettate le seguenti condizioni:
● attestazione del venditore relativa all’origine del bene
● prezzo del bene non superiore al valore di mercato o inferiore al costo di beni simili nuovi, come attestato da perizia redatta da tecnico di comprovata esperienza indipendente dall’impresa beneficiaria.

Nell’ambito del progetto, la somma delle spese in conto capitale b), d), f), g), h) non può essere inferiore al 65% del totale delle spese ammissibili..

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica e Intensità

Contributo al 40% delle spese ammissibili, massimo € 100.000 per le imprese singole, € 120.000 per le aggregazioni.

Durata

Le spese devono essere sostenute a partire dal 23 maggio 2022 (data della D.G.R. n. XI/6402 del 23 maggio 2022) ed entro il 20 dicembre 2023 (fa fede la data della fattura).

OPERATIVITÀ

Scadenze

Le domande di partecipazione devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, dalle ore 10.00 del 20 giugno 2022 fino alle ore 16.00 del 19 settembre 2022.

Durata stimata dell’istruttoria

Entro il 20 dicembre 2022.

Criteri di selezione / elementi premianti

Graduatoria di merito:
– rilevanza degli impatti ambientali positivi (max 30 punt)i;
– scalabilità del progetto (max 12 punti);
– innovativiltà del progetto e potenziale effetto leva (max 15 punti);
– rappresentatività del progetto e relazioni esterne (max 10 punti);
– piano economico-finanziario (max 20 punti);
– qualità del team (max 8 punti);
– capacità di risposta alle nuove esigenze, sociali, economiche, energetiche, per il clima e la biodiversità (max 5 punti).

COSA FACCIAMO PER IL CLIENTE

  • Analisi dei progetti, raccolta documentazione e rielaborazione dati
  • Identificazione delle spese ammissibili
  • Identificazione della cumulabilità delle medesime spese con altri strumenti di agevolazione pubblica
  • Progettazione e presentazione della domanda di agevolazione pubblica
  • Rendicontazione delle attività effettivamente svolte

PER MAGGIORI INFORMAZIONI





Ho letto ed accetto la privacy

Stampa